VOLA IL MOTORE ICP M09

Giovedì 18 dicembre 2014 il motore M09 installato su un Savannah S ha effettuato con successo il primo volo sull’aviosuperficie di Castelnuovo Don Bosco, dopo un lungo periodo di collaudi e messa a punto. Il progetto M09 entra ora nella fase finale di validazione e di prova, l’ultimo periodo è stato dedicato allo studio e alla realizzazione di un sistema di riduttore con smorzatore. I risultati dei primi voli hanno superato le attese a livello di assenza di vibrazioni e potenza disponibile, e le prime entusiasmanti impressioni di volo confermano ampiamente i dati di progetto. Il motore, progettato da Franco Lambertini, papà dei più bei motori motociclistici italiani, è un bicilindrico carter secco a V di 90° con cilindrata di 1.223 cc, raffreddamento a liquido, alimentazione a iniezione con corpo farfallato, distribuzione con quattro valvole per cilindro azionate da catene, e trasmissione all’elica mediante riduttore meccanico. L’impianto di lubrificazione è stato concepito in modo da consentire il funzionamento anche in volo rovescio con piena capacità acrobatica. Concepito come unità “plug and fly”, il motore M09 ha dimensioni complessive ridotte ed è privo di accessori esterni, essendo un’unità di tipo “integrato”. Novità assoluta in campo aeronautico è il sistema alzavalvole automatico per l’avviamento installato sugli assi a camme delle valvole di scarico. ICP è al momento l’unica ditta italiana che costruisce in casa non solo i velivoli, ma anche il motore che li equipaggerà.
www.icp.it


7 commenti su “VOLA IL MOTORE ICP M09

  1. MARCO COSSO scrive:

    … e bravo Edi !!!! Complimenti ! Non avevo dubbi che ce l’avresti fatta .
    Bravissimi tutti quelli della ICP !!!
    Marco Cosso

  2. Giovanni Pucci Savona scrive:

    Belin che rumore!e come sale !Complimenti! Asia Volante ( il mio cane ) piloti e navigatore del motoaliante S.F.25c venuto alla Vostra Festa in volo con Lei da Casale Monferrato.Continuate così A presto e Buone Feste!

  3. salvatore scrive:

    Bravissimi. Conplimenti. Era anche ora però.

  4. Volo Sportivo scrive:

    Vero, è passato molto tempo dai primi annunci, ma avete idea di cosa voglia dire sviluppare un motore da zero senza scorciatoie? E con tutta quella innovazione?
    Valeva la pena aspettare!

  5. Giuseppe Canfora scrive:

    Avevo visto il motore appena uscito al banco oltre due anni fa e non vedevo l’ora che spiccasse il volo. Finalmente un grosso in bocca al lupo.

  6. orazio scrive:

    Finalmente!
    mi sono sempre chiesto per quale motivo bisognasse volare (quasi) obbligatoriamente con un 4 cilindri di concezione anni’80, aste e bilancieri come le vetuste Harley…, raffreddato ad aria a con rendimenti ridicoli quando a disposizione l’Italia ha tutto il know-how motociclistico che il mondo ci invidia. Lambertini è un mito! sono strafelice che abbia messo mano ad una simile iniziativa!
    motore leggero, ‘pulito’,consumi adeguati (meno benzina = meno peso , e anche meno pericolo) con vigorosa ‘coppia’ in basso come tutti i bicilindrici: perfetto!

  7. Stefano Sartini scrive:

    Mi auguro che, una volta in commercio, possa essere sviluppata anche una versione da circa 60 hp che possa sostituire i vari 503/582 delle macchine basiche e deltamotore. Forza ICP!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

CATEGORIE: